Perchè bisogna nominare un consulente

La vostra azienda si esprime al massimo per soddisfare il cliente. La vostra produzione di composti chimici, destinata all’uso industriale o alla grande distribuzione, è il risultato di capacita’, professionalità, esperienza e dedizione. I macchinari che avete progettato e costruito sono tecnologia all'avanguardia, in grado di utilizzare le proprietà di materie pericolose per fini scientifici, energetici, curativi. Il valore commerciale e’ altissimo, e desiderate dunque che le operazioni di trasporto, distribuzione e posizionamento siano all'altezza delle vostre aspettative e di quelle dei vostri clienti. Gli accordi ADR, RID ed IMDG, regolano la circolazione dei rifiuti e delle merci classificate come “pericolose” dall’ONU, con il fine di tutelare l’ambiente, l’uomo e l’economia, per mezzo di normative strutturate e capillari.

Il consulente DGSA vi aiuterà ad affrontare e comprendere le disposizioni ADR, RID ed IMDG, stabilendo a livello specifico e procedurale il piano d’azione più adatto per soddisfare le vostre esigenze. L’appoggio che riceverete vi garantirà l’adempienza legale e tecnica dei regolamenti,posizionando cosi’la vostra azienda nella tutela ambientale, sociale e commerciale, e mantenendola lontana da situazioni di sanzionamento, perdite finanziarie e dannose lesioni d’immagine.

Ricordiamo che, secondo il D. L. nr.35 del 27/1/2010 art 11 comma 1 e cap. 1.8 ADR, sono tenute a nominare il DGSA (Dangerous Goods Safety Advisor), tutte le imprese che effettuano operazioni di spedizione, di carico o di trasporto di merci o rifiuti pericolosi, soggetti all’accordo ADR (su strada) o RID (ferrovia), e relative operazioni di carico e scarico, confezionamento,imballaggio e/o riempimento dei colli.

Ecco qui le classi di appartenenza delle materie pericolose:

CLASSE 1     materie, ed oggetti esplosivi

CLASSE 2      gas

CLASSE 3      liquidi infiammabili.                   

CLASSE 4.1   materie solide infiammabili            

CLASSE 4.2   materie soggette ad accensione spontanea.

CLASSE 4.3   materie che a contatto con l’acqua sviluppano gas infiammabili.            

CLASSE 5.1   materie comburenti.                     

CLASSE 5.2  perossidi organici

CLASSE 6.1   materie tossiche.                        

CLASSE 6.2   materie ripugnanti o infettive

CLASSE 7     sostanze radioattive

AVVALERSI DEL CONSULENTE: CHI?

L’"Accordo Europeo Relativo al Trasporto Internazionale di Merci Pericolose sulla Strada" abbreviato ADR, firmato a Ginevra nel 1957 e ratificato in Italia con la legge n.1839 del 12 Agosto 1962. La direttiva comunitaria 94/55/CEE del 21/11/94, ha in seguito reso obbligatorio il recepimento e l'applicazione di queste norme anche in ambito nazionale. AD ESSO SONO SOGGETTE TUTTE LE SOSTANZE, I PRODOTTI CHIMICI, GLI OGGETTI CONTENENTI QUESTI PRODOTTI ED I RIFIUTI CHE POTREBBERO PRESENTARE CARATTERISTICHE DI PERICOLO PER LE OPERAZIONI DI TRASPORTO.

E’ facile intuire la complessità e la vastità dell’argomento, sia dal punto di vista legale che tecnico. Il traffico stradale è in costante aumento, la rete delle infrastrutture risulta spesso carente ed obsoleta, le peculiarità geografiche del nostro Paese impongono il transito attraverso città popolose ed aree ad altissimo profilo ambientale: ecco dunque che le normative per il trasporto delle merci pericolose diventano uno strumento necessario per la protezione del territorio e della comunità. Il consulente DGSA, con la sua competenza, esperienza e continua formazione (basti pensare che l'ADR viene aggiornato ogni due anni circa) consentirà alle aziende chele operazioni, di carico, trasporto e scarico delle merci pericolose siano sicure, efficienti, economiche ed in conformità alle disposizioni in vigore.

Nella gestione del trasporto di merci pericolose, sono previsti tre operatori responsabili principali, che DEVONO nominare il consulente, secondo il D. L. nr.35 del27/1/2010 e ADR (cap. 1.8.3):

lo speditore, che ha l'obbligo di CLASSIFICARE, IMBALLARE, ETICHETTARE I COLLI, compilare i documenti di trasporto e/o riempire il veicolo-cisterna, in conformità alle prescrizioni normative,

il trasportatore, che deve verificare l’autorizzazione al trasporto delle merci affidategli, e la correttezza e completezza della documentazione di accompagnamento. Ha inoltre la responsabilità dell’esattezza dell'etichettatura dei colli e del veicolo, in funzione della o delle sostanze trasportate, e che il veicolo sia caricato entro i limiti consentiti,

il destinatario, che deve osservare regole precise, soprattutto nell’ambito dello scarico e decontaminazione di veicoli-cisterna e contenitori.

Da notare che anche caricatori o imballatori (packaging), che offrono servizi terzi al trasporto delle merci pericolose, sono tenuti a nominare un DGSA!

Servizi

Consulente di sicurezza nel trasporto: STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO, AEREO di merci e rifiuti pericolosi.
Compilazione ed aggiornamento delle schede di sicurezza in 16 punti per sostanze e preparati pericolosi, etichettatura di pericolo CE
Consulenza ai sensi della direttiva 96/35CE e dell'ADR
Consulenza sulla sicurezza dei trasporti di merci pericolose nel trasporto marittimo e trasporto aereo
Consulenza sugli imballaggi
Formazione ADR sul trasporto stradale di merci pericolose
Formazione sul trasporto marittimo di merci pericolose, obbligatoria secondo l' IMDG-Code
Organizzazione del sistema documentale in azienda
Documenti di trasporto
Software
Etichette di pericolo
Presidi di sicurezza per i veicoli

Consulenza trasporti

Consulenza sulla sicurezza dei trasporti

Imballaggi

Scegliere gli imballi giusti e a norma

Formazione

Stefano Treu DGSA forma il vostro personale in conformità alle norme di trasporto stradale, ferroviario, marittimo e aereo

Organizzazione

Il sistema documentale adeguato per la vostra azienda

Contatti

Indirizzo

Via Luigi Ornato 110/A, 20162 Milano, Italy
Invia qui la Tua richiesta!